Archivio Blog

Torna all'indice

Pattern Your Life

VAI ALLA PAGINA UFFICIALE DELL'EVENTO

Il Maschio Angioino accoglierà il prossimo sabato 11 maggio le opere di quasi duecento talenti dall’Italia e dal mondo, accompagnati dal supporto di una decina di aziende, fablab e makerspace che da mesi collaborano alla realizzazione del progetto.

Pattern Your Life è un mosaico di tasselli variopinti che mostrano le svariate possibilità realizzative delle tecnologie nascenti della fabbricazione digitale, oltre a dare un saggio delle capacità creative dei giovani del nostro territorio. Dal tessuto urbano di Napoli alla finestra coreana, dalle dune del deserto ai voronoi, dalla voluta del capitello agli stilemi della secessione viennese, dalla mashrabiyya al labirinto della cattedrale di Chartres: questi alcuni dei progetti di Pattern Your Life.

Una mostra, un simposio, un concorso e una premiazione per dare slancio ad un messaggio semplice e chiaro: possiamo realizzare quasi tutto. E’ questo il motto che accompagna dal suo nascere il movimento dei maker e degli artigiani digitali, che da anni è attivo in modo creativo e virtuoso sul territorio Campano.

Pattern Your Life è un’idea di Rossella Siani, architetto, Ph.D. e docente a contratto presso il Dipartimento di Architettura dell’Università Federico II e rientra nel progetto più grande di VAHA, che, con l’aiuto di ArrowSoft, azienda di programmazione, diventa una community telematica per la condivisione di esperienze sulla fabbricazione digitale, che attualmente accoglie questo ed altri progetti (www.vaha.it)

La sperimentazione sui pattern nasce in ambito accademico. Studi teorici, esercizi pratiche, lavori con gli studenti sono i primi ingredienti di questa storia; pian piano vengono coinvolti il FabLab Napoli, Hub Makerspase, Medaarch, Mnemosyne3D, De Artis Digitale, Proplus, The Spark Creative Hub, 3D Italy, Tyche, Fabrika da varie regioni della Campania, a queste si aggiungono Vactorealism da Milano e FabFacrory da Roma e infine D-Shape, uno dei colossi della stampa 3D a scala architettonica. Il progetto diventa un concorso a cui partecipano studenti e professionisti. Le aziende offrono incontri formativi, supporto alla realizzazione, uso dei macchinari e infine anche i premi per il concorso.

Napoli Lovemark accoglie il progetto e offre con grande professionalità l’organizzazione dell’evento al Maschio Angioino e prospetta futuri altri incontri, tra cui una mostra a fine maggio al Castel dell’Ovo. E non sono i primi castelli che ospitano i pattern multiforme, già lo scorso luglio sessanta tasselli del progetto sono stati accolti da BACAS nel Castello Macchiaroli di Teggiano, nell’evento di lancio di un progetto internazionale e multidisciplinare per la valorizzazione dei borghi antichi. Pattern Your Life è un progetto a struttura aperta, si prospetta che gli attuali duecento pattern saranno affiancati da altri per un mosaico in continuo accrescimento, e i progettisti che oggi provengono da varie province della Campania, ma anche da Argentina, Spagna, Turchia, Polonia, Cina, saranno sempre più vari ed eterogenei, per arricchire di diversità il mosaico.

Chiunque abbia una formazione di base nella progettazione può avvicinarsi al progetto e prenderne parte per creare il proprio pattern e al contempo apprendere i primi rudimenti delle tecnologie della fabbricazione digitale, e diventare così parte attiva dell’innovazione in atto.